arrow
arrow

Cerca

Tutto il meglio è già qui

Copertina libro

Utenti online

Abbiamo 28 visitatori e nessun utente online

Share
Scafo 
 
Solcavamo i mari
 ogni giorno che passava, pensavo
 mi confermavo che volevo averti in ogni mio domani. 
 
Mi cullavo tra le tue braccia
 nel dondolare continuo dello scafo
 "Affonderò nel tuo cuore". Non mi guarda,m'abbraccia. 
 
Il silenzio si prese tutto con sé
 solo sale sul volto sceso dall'anima,
 anima che non si da per vinta,lotta il tormento in sé.

 Gli abissi del mare quando incrociavo i suoi occhi
 mi persi, nel nero profondo del suo sguardo innocente
 la sua pelle m'inebriò, la dolce forza nei suoi tocchi
 il mistero che ti avvolge, m'affascina, è evidente.

 Niente più mi fu concesso
 forse ad intermittenza un semplice saluto
 e la malinconia di dover vivere nel suo riflesso. 
 
Nel buio mi ritrovai
 senza fermarsi il mio cuore batteva
 già sapeva che del suo amore non avrebbe goduto mai. 
 
Attraversai l'oceano in tempesta
 perchè ahimè, il profilo del mio amore
 avrei potuto immaginarlo solo con la mia testa.

 Gli abissi del mare quando incrociavo i suoi occhi
 mi persi,nel nero profondo del suo sguardo innocente
 la sua pelle m'inebriò,la dolce forza nei suoi tocchi
 il mistero che ti avvolge, m'affascina, è evidente.
 
di Emanuele Blelè
Media partner della Fucina