arrow
arrow

Cerca

Tutto il meglio è già qui

Copertina libro

Utenti online

Abbiamo 15 visitatori e nessun utente online

Share

 La nostra associazione ed il nostro paese visti da Paola Castiglia dopo la sua partecipazione ad "Incontri d'Autore".

 

Paola Castiglia 2

Non è scontato trovare persone che lavorano con impegno e professionalità. 

Ma trovare persone che all’impegno e alla professionalità aggiungano la passione, la capacità di essere ospitali e accoglienti e l’emozione, permette di creare rare alchimie. La serata di presentazione del mio libro “Un’altra donna è possibile”, organizzata dall’associazione La Fucina, mi ha permesso di vivere queste atmosfere tra il calore del numeroso pubblico e la bravura degli organizzatori – tra i quali ricordo con particolare affetto Ezio, Gregorio, Linda ed Enza che sono stati capaci di rendere speciale una sera d’estate “normale”. Portare in piazza i libri, la lettura, la cultura, non è cosa da poco. In un’Italia sempre più arida, divisa ormai quasi soltanto dalla schizofrenica necessità di apparire e contemporaneamente arrivare a fine mese, le parole della letteratura e del giornalismo sembrano a molti superflue, non necessarie. 

Invece sono determinanti, più che mai. 

Raccontare i libri e gli autori è un’opera da portare avanti per aprire le menti e creare pensiero critico. 

 

Solo così sarà possibile un futuro diverso dal nostro, degno di questo nome e di cui non ci si debba vergognare di fronte ai nostri figli. Per questa e per molte altre ragioni porterò nel cuore la serata ad Alia, con La Fucina. Servono luoghi d’incontro e momenti di confronto ma questi non possono esserci senza persone che li immaginino, li progettino e fortemente li vogliano. 

La Fucina “vuole” e per questo “fa”, e fa bene. Alchimie rare, l’ho già scritto, e non posso che augurare che da questa “fucina” di pensiero escano sempre nuovi programmi. 

L’augurio di continuare così agli organizzatori non è necessario, perché sono sicura che anche con le difficoltà che un impegno come il loro prevede lo faranno sempre e con crescente amore. 

Faccio però un augurio alla città di Alia. Quello di comprendere la bella realtà che è nata in lei con questa associazione, e darle spazio per farla crescere. 

Perché a crescere sarà così soprattutto Alia stessa.

 

Paola Castiglia

 

A Paola il nostro sentito ringraziamento, con la promessa e la certezza che manterremo vivo il nostro sogno.

 

Media partner della Fucina