arrow
arrow

Cerca

Tutto il meglio è già qui

Copertina libro

Share

Stato di ebbrezza

I consigli per la lettura dell'associazione culturale e teatrale La Fucina 

 

Lo stato di ebbrezza, l'ultimo libro di Valerio Varesi, è il romanzo più maturo dello scrittore torinese, il quale con una scrittura a tratti spigolosa ed a tratti poetica, conduce il lettore dentro quegli anni che di fatto hanno irrimediabilmente cambiato la storia del nostro Paese.
Il protagonista è Domenico Nanni, un ex giornalista sessantenne, che all'improvviso, un bel giorno, decide di voltarsi indietro e si rende così conto che la sua vita è stata un concentrato di illusioni e ipocrisie.
Una vita che dai furori, gli slanci e gli ideali della gioventù finisce con l'essere risucchiata dal ventre molle degli anni Ottanta, dove lui dimentica se' stesso e ciò che è stato, per lasciarsi ammaliare dal nuovo che avanza e che promette vite piene di gioia ed allegria.
Sono gli anni del l'ascesa del Partito Socialista e Nanni, che intanto ha conosciuto Susanna, una giovane e cinica donna, decide di cambiare lavoro, reinventandosi esperto in pubbliche relazioni.
In quegli anni Domenico Nanni vende le proprie idee, inventa slogan e finisce così con lo sporcarsi le mani con la politica, l'industria e la finanza...
Varesi con questo suo ultimo romanzo, a tratti davvero struggente, riesce a farci viaggiare con sapiente maestria negli ultimi trent'anni della nostra nazione, con un'amara consapevolezza: che questo viaggio in fondo è stato soltanto un continuo girare a vuoto, tondo tondo.

 

Puoi ascoltare l'intervista a Valerio Varesi su Fahrenheit cliccando qui

 

.

Media partner della Fucina